Trapani, oggi al Provinciale un astuto Bisceglie

Ciro Ginestra
Ciro Ginestra

Pratico, duttile, astuto. Il Bisceglie di Ciro Ginestra è ancora distante dalla condizione fisica ideale e da un'organizzazione di gioco all'altezza del livello medio del campionato. Eppure, con quattro partite disputate, è quinto in classifica a quota sette punti. Il bello del calcio: una scienza inesatta, considerando che sabato scorso, sul terreno malconcio del "Gustavo Ventura", il Matera si è fatto preferire sul piano del fraseggio e ha cercato il gol con frequenza. L'ha spuntata il team nerazzurro, con Ernesto Starita ancora una volta risolutore (al terzo centro stagionale. Lento e impacciato, al netto di un campo dalla praticabilità discutibile, il Bisceglie ha faticato e non poco a costruire calcio nella prima mezz'ora. Per il tecnico Ginestra “In fase di possesso dobbiamo migliorare tantissimo. E' un Bisceglie che, grazie anche alla settimana di riposo forzata, ha potuto pareggiare i conti con la condizione fisica, ad inizio campionato decisamente in ritardo rispetto alle altre compagini”. L'andamento del confronto col Matera ha rafforzato l'idea che il tecnico, malgrado abbia poche alternative, sia molto attento a come servirsene. Adesso il Bisceglie saggerà le velleità di vertice della formazione granata e, forse, anche le sue di un campionato un pizzico più tranquillo rispetto a quello pianificato, senza perdere di vista la stella polare della salvezza.

Antonio Ingrassia