Calciomercato LIVE

Calori: "Pronti a regalare la categoria che tutti vogliamo"

Alessandro Calori
Alessandro Calori

Mister Alessandro Calori prima della gara di Caserta ha dichiarato in conferenza stampa che "adesso il gruppo è cambiato con cinque nuovi ragazzi. La nostra è una intelaiatura solida. Quel che conta è vedere dove si vuole arrivare. E' sicuramente la cosa basilare. Bisogna essere pronti a dare il massimo, non arrendersi mai. La nostra deve essere una squadra che ha tanta fame. Il tecnico ha parlato della situazione acciaccati, indicando che "le defezioni sicure riguardano Dambros, Murano, Girasole mentre Corapi verrà con noi. Vedremo sul da farsi dopo la rifinitura. Drudi è squalificato. Polidori e Campagnacci sono a disposizione. Polidori conosce la categoria, ha qualità, si può integrare con gli attaccanti che abbiamo. Ci può dare delle soddisfazioni.I nuovi hanno bisogno della gara per muoversi insieme, questo manca sicuramente, cercheremo di affrettare i tempi".Sui prossimi avversari ha dichiarato che "ho visto la Casertana a Siracusa giocare con un con 3- 5-2. Si tratta di una squadra cambiata rispetto all'andata, spesso praticano il 4-3-2-1. Dobbiamo essere bravi a interpretare la partita. Loro hanno bisogno di punti salvezza. Dobbiamo mettere qualcosa in più per fare la differenza.Abbiamo preparato la gara in entrambi i casi.Quello che conta è il nostro modo di agire". Poi è tornato sui nuovi affermando che "sono arrivati giocatori d'esperienza, quello che noi cercavamo, possono darci molto anche livello tecnico". Sulla voglia di vittoria Calori ha detto che "c'è sempre stata. Però una cosa è dirlo, un'altra cosa è farlo. Vorremmo fare più punti possibile. E' chiaro.L'atteggiamento c'è, dobbiamo essere più pratici. Voglio regalare questa cosa, questa categoria che tutti desideriamo".E' tornato a parlare anche delle cessioni di Reginaldo e Maracchi. "Reginaldo ha giocato con professionalità. E' normale che la richiesta avuta da Vercelli l'ha presa in considerazione. Stesso discorso per Maracchi. Quando esternano questo desiderio non li puoi contraddire. Per questo cerchiamo gente che voglia fare il nostro cammino. E chi è rimasto ha voglia di vincere". Alla domanda se si può cambiare modulo con l'arrivo dei nuovi innesti ha risposto "il cambiamento si può fare durante le partite. Può darsi che più in là si possa rivedere l'assetto tattico. Durante la sosta abbiamo lavorato bene su certi meccanismi.Dobbiamo credere in quello che siamo. Non ci possiamo più permettere di fare tanti passi falsi. Da ora in poi sarà un tema importante". 

 

La Redazione