Calciomercato LIVE

Liberty Lines conferma la trattativa per la cessione a Marnavi

Liberty Lines
Liberty Lines

Le indiscrezioni riportate alcuni giorni fa da Ship2Shore, che volevano Liberty Lines in trattative con Marnavi per la sua possibile cessione, sono state ora confermate dalla diretta interessata.

La ex Ustica Lines – dallo scorso 5 marzo guidata da un Commissario Giudiziale - ha infatti diffuso una nota in cui, dopo aver chiarito di essere “pienamente operativa ed efficiente”, pur “nei limiti dei poteri attribuiti allo stesso Commissario”, ha ripercorso i primi passaggi della trattativa con il gruppo di Domenico Ievoli, avviata, spiega, all’inizio di giugno con la presentazione di una manifestazione di interesse e la richiesta di poter effettuare la due diligence.

Richiesta che, continua, è stata autorizzata il 20 giugno dal GIP di Palermo, dopo che lo stesso GIP del capoluogo siciliano, alcuni giorni prima, aveva disposto l’ampliamento dei poteri del Commissario Giudiziale includendo tra questi il controllo su eventuali trattative finalizzate alla cessione a terzi della società o di un suo ramo d’azienda “o su altre operazioni che potessero avere effetto, diretto o indiretto, sull’incarico giudiziale in corso d’esecuzione”.

L’eventuale successiva trattativa sarà subordinata agli esiti della due diligence (che, viene precisato, al momento non è ancora stata avviata) ma comunque sarà sottoposta al controllo del Commissario Giudiziale. 

Nella sua nota ufficiale, Liberty Lines è tornata anche sul tema, anch’esso sollevato da S2S, dell'interruzione dala parte del MIT, dell'erogazione della sovvenzione a SNS per l'esercizioe delle linee ex Siremar. 

“C’è sicuramente un grave ritardo nel pagamento della prima tranche di contributo dell’anno 2018, che era dovuto entro il mese di marzo. Detto ritardo è esclusivamente connesso all’avvicendamento degli amministratori di Liberty Lines, avvenuto tra il mese di febbraio e quello marzo, che ha comportato, inevitabilmente, un allungamento dei tempi di verifica delle informazioni antimafia da parte del MIT. Ciò nondimeno, il mandato di pagamento della detta prima tranche di contributo è già in fase di esecuzione” chiarisce la nota della ex Ustica Lines, che poi conclude ricordando come dal maggio dello scorso anno (ovvero dallo scoppiare dell'inchiesta per corruzione che aveva travolto l’azienda), il management aziendale "abbia affrontato e superato questioni finanziarie, sindacali, tecniche ed organizzative di primaria importanza", compresa la questione della concessione dell'area su cui insiste il cantiere navale della società,  senza che i suoi servizi abbiano subito “alcun rallentamento o, tantomeno, interruzione”.

De Trapani calcio però non si parla.

 

Antonio Ingrassia