Calciomercato LIVE

Uno-due di Polidori ed Evacuo e il Trapani sbanca Catanzaro

L' attaccante granata Polidori
L' attaccante granata Polidori

Il Trapani cala il poker e non si ferma più. I granata vincono pure a Catanzaro per 2-1 in dieci uomini, imponendo la consapevolezza dei propri mezzi e superano momentaneamente il Catania in graduatoria piazzandosi in seconda posizione. Per la cronaca i granata schierano la stessa formazione che ha battuto il Fondi con l’eccezione di Polidori in avanti al posto dell’infortunato Campagnacci. Parte bene il Catanzaro del nuovo allenatore Pancaro e ad inizio gara si rende pericoloso con Infantino che è l’unica punta della compagine calabra. Al 22’ ancora i padroni di casa con Nicoletti che non riesce a sfruttare un’ottima occasione in area. Si vede il Trapani, due minuti dopo, con un calcio d’angolo battuto da Corapi: pare che ci sia un fallo in area su Evacuo ma l’arbitro lascia correre. I ritmi della gara sono, comunque, blandi. Al 34’ indecisione della difesa granata con Furlan che compie un miracolo da distanza ravvicinata su una conclusione ravvicinata di Puntoriere. Al 38’ protesta il Trapani per un atterramento in area ai danni di Scarsella. E’ il preludio al gol della squadra di Calori che passa al 40’ con Polidori, alla sua prima marcatura in granata, che sfrutta una palla vagante in area su azione di calcio d’angolo e mette dentro di sinistro battendo l’ex Nordi. Il primo tempo si chiude col vantaggio trapanese. Nella ripresa al 49’ incredibile decisione del direttore di gara, Meraviglia, che fischia un penalty che non c’è assolutamente per il Catanzaro, per presunto fallo di Silvestri. Vane le proteste granata. Della battuta s’incarica al 51’ Infantino che manda la palla nel sacco con una battuta probabilmente da ripetere per una irregolarità. Il Trapani non ci sta e torna in vantaggio al 56’ grazie ad una azione insistita di Evacuo che difende bene la palla e batte il portiere Nordi con prepotenza.  Dopo due minuti, per un presunto fallo su un difensore catanzarese, Evacuo, che in precedenza era stato ammonito, prende la seconda ammonizione e viene espulso. Incontenibile la rabbia del giocatore verso una decisione, a suo parere non proprio indovinata dal direttore di gara. Trapani in dieci. La partita comincia ad incattivirsi. Il Catanzaro appare abbastanza nervoso. I granata hanno piena consapevolezza dei propri mezzi e al 71’ in ripartenza con Marras sfiorano l’ 1-3. E’ il portiere di casa a sventare in angolo. Al 79’ Calori inserisce Murano per Polidori. Il Catanzaro non è più quello di prima. I granata mostrano sicurezza. All’ 82’ Steffè rileva Corapi. Il Catanzaro cerca il gol del pari ma non punge adeguatamente. All’ 88’ il Trapani si copre inserendo Visconti per Marras. Sono cinque i minuti di recupero. Al 94’ pericolosi i padroni di casa ma fa buona guardia la difesa granata. Poi è la conclusione. I granata si impongono grazie ad una condotta di grande personalità.        

Antonio Ingrassia